Vai al contenuto

Codice etico

valori alla base del lavoro che l’associazione sportiva pone in essere nel settore giovanile hanno come comune denominatore la crescita educativo-sportiva dei giovani atleti. L’aspetto educativo ricopre un ruolo centrale e fondamentale nella programmazione delle attività, sia come obiettivo da perseguire, sia come metodo di lavoro durante l’anno sportivo. Il rispetto dell’avversario, l’apprendimento dei propri mezzi con il fine di migliorarli, l’accettazione del risultato ottenuto sul campo, la felicità di condividere all’interno di un gruppo di pari l’esperienza di un percorso insieme, sono tra i principali valori che gli istruttori hanno il compito di trasmettere ai ragazzi durante gli allenamenti settimanali e nel weekend di gara. Solo attraverso una profonda convinzione di questi valori si può riuscire nell’arduo compito di realizzare un ambiente sano e formativo.

Rotta da seguire

Sicuramente l’obiettivo più ambizioso, realizzabile esclusivamente nel lungo termine, riguarda l’evoluzione culturale e metodologica con la quale viene erogato il servizio sportivo. Educare al rispetto dei ruoli, all’importanza che ogni figura ricopre all’interno del centro sportivo (genitori, atleti, dirigenti, nonni, operatori sportivi, ecc…) e allo spirito di solidarietà sportiva è sicuramente il più arduo dei compiti che l’associazione sportiva persegue, ma, allo stesso tempo, risulta l’unico obiettivo fondamentalmente meritevole di essere perseguito nel ricercare quel percorso di crescita ritenuto indispensabile nella pratica dello sport dilettantistico dei giorni nostri.

Riteniamo sia compito delle società fare il “primo passo in questo percorso evolutivo che ci vede tutti protagonisti: famiglie, federazione, società